news

Diventa un’impresa etica

Matrix Onlus propone alla Vs. azienda di essere PARTNER di un progetto di orientamento e pre-formazione al lavoro per persone con disabilità psichica.

Le competenze e le esperienze di un’azienda sono fattori per noi determinanti per rendere operativi e qualificare i nostri laboratori.
SENZA ALCUN OBBLIGO FUTURO ED ALCUN ONERE PER LE AZIENDE, una volta aderenti, possono, attraverso il loro agire sociale:
-Esternalizzare parte dei propri processi lavorativi, a costi contenuti
-Attivare agevolazioni fiscali e possibilità di accedere a finanziamenti
-Accogliere tirocinanti o lavoratori in uscita dai percorsi pre-formativi

Una rete di imprese che scelgono di crescere a sostegno e con il sostegno della comunità

Il sostegno non sarà economico e non comporterà alcun sovraccarico di lavoro. L’aiuto, con il vostro partenariato, sarà atto a specializzare laboratori in cui molte persone disabili potranno far emergere potenzialità lavorative altrimenti disconosciute o negate. Sarete partner in una o più delle seguenti possibilità:

  • con una adesione tramite la concessione del Vs. marchio per i documenti di divulgazione del progetto (depliant, sito, presentazioni altre).
  • con un sostegno concreto attraverso un passaggio di competenze specifiche per la costruzione di laboratori formativi mirati al Vs. settore lavorativo.
  • con l’ accoglienza di tirocinanti in uscita dai percorsi pre-formativi.
  • con la possibilità di esternalizzare parte di processi lavorativi con vantaggi economici e produttivi.
  • con la realizzazione di opportunità di reciproco interesse.

 

per contribuire alla qualificazione positiva della vs. azienda all’interno della comunità di appartenenza;

per arricchire i valori della Vs. azienda grazie al suo agire sociale

→per fidelizzate persone e organizzazioni facendo conoscere il proprio impegno per la cittadinanza;

→ per integrate le vostre competenze con le nostre e formare lavoratori bravi e motivati che potranno dare il loro contributo alla società

→per attivare insieme possibilità di finanziamenti e agevolazioni fiscali per le persone in percorso formativo e per le aziende.

Il progetto GAP è partito

Motivazioni dell’intervento
La proposta trae spunto dalle esperienze e dalle analisi di bisogno che la nostra Onlus ha rilevato nel settore degli inserimenti lavorativi per persone con disabilità o disagio psico-sociale, incrociandole con le possibilità lavorative nel settore agricolo, e con le possibilità scaturite dalla collaborazione con Hoster Group, il partner aziendale resosi disponibile alla collaborazione.
La possibilità di ampliare la produzione agricola di Agricola Hoster all’interno delle coltivazioni già in essere, esternalizzando il nuovo lavoro ad una nuova impresa sociale, in funzione delle necessità di prodotti che Hoster Food lavora e distribuisce con le proprie attività di cucina e catering, unita a politiche aziendali che intendono valorizzare il lavoro di persone con disabilità, permettono di dar origine una cooperativa sociale di tipo “B” basata su queste produzioni, ritenendo che per motivazione e capacità, molte persone disabili debitamente selezionate e formate, possano compiere parecchie delle mansioni necessarie in un simile ramo.

leggi tutte le informazioni sul GAP

Il progetto WORK-INg-POST è partito

La proposta trae spunto dall’accordo tra Matrix Onlus e T.N.T. Out-P.Service a favore delle possibilità lavorative per persone con disabilità che potranno compiere parecchie delle mansioni necessarie in azienda, purché debitamente selezionate e formate. La cooperativa di tipo “B” nascente alla fine del percorso formativo potrà consentire le assunzioni di una parte del personale svantaggiato debitamente formato e collaudato.

Leggi tutto il progetto

25 aprile 2013 Over Limits – Pallacanestro integrata Firenze Matrix Onlus

La leggenda degli Harlem Globetrotters torna a Firenze. L’Italian Tour 2013 farà tappa al Mandela Forum il prossimo 25 aprile. Lo spettacolo èstato presentato in conferenza stampa giovedì 7 marzo in palazzo vecchio alla presenza delle autorità del Comune di Firenze, del Mandela Forum, di Matrix Onlus e della Pallacanestro Firenze. L’ospite speciale però è arrivato direttamente dagli USA, proprio dai mitici Harlem Globetrotters: si tratta del gigante di 225 cm Stretch Middleton, accompagnato da Enrico Ferrari, Direttore Generale Harlem Globetrotters Italia. A corollario della presentazione della tappa fiorentina degli Harlem, sono state illustrate anche alcune attività che vedranno coinvolti il progetto “Over Limits di matrix Onlus – Pallacanestro integrata Firenze” – l’ideatore Marco Calamai e la Brandini Pallacanestro Firenze. Durante l’intervallo della partita del 25 Aprile degli Harlem Globetrotters i ragazzi di Matrix del basket Over Limits si esibiranno in un mandela Forum gremito di appassionati e tifosi. Un grande in bocca al lupo ai nostri atleti spettacolari!

23 gennaio 2013 alla Pergola conferenza finale Nuove prospettive per la Qualità della vita

Firenze – Una metodologia di ricerca innovativa ha permesso di fare un passo avanti nella comprensione della situazione del mondo del lavoro delle cooperative sociali. Grazie ai risultati scientifici presentati in occasione della conferenza finale, sarà possibile avere una fotografia del settore sufficientemente nitida per identificare risorse, scorgere nuove prospettive e soprattutto per indicare la strada a interventi mirati. Il dati più interessati derivano dal confronto dei servizi socio-sanitari presenti sul territorio con la percezione degli stessi da parte della popolazione.

Tra i fattori maggiormente correlati alla qualità della vita emergono i fattori di cambiamento dello stile di vita, delle abitudini, del lavoro e l’assunzione di nuove responsabilità. Secondo l’indagine, è fondamentale anche la rete di contatti tra persona, famiglia, amici, medico curante e sistema socio-sanitario. Ai problemi di salute fisica si affiancano sempre di più le difficoltà personali, psico-sociali e relazionali. Più in generale, le persone hanno un’accettabile conoscenza dei servizi socio-sanitari fiorentini ma vorrebbero ricevere informazioni più chiare e supporto sugli aspetti del quotidiano. A tal proposito, sembra centrale il ruolo di Internet per informare e per comunicare con la propria rete di contatti, compreso il medico curante. Le persone assegnano grande importanza alla formazione ma vorrebbero essere più coinvolte nella progettazione dei servizi e degli interventi in ambito socio-sanitario. Infine, tra gli aspetti più rileva! nti comp are la richiesta di più poliambulatori sul territorio, più servizi di assistenza, più servizi di informazione e orientamento, più servizi di accompagnamento e in generale servizi a costi contenuti.

Lo studio è stato condotto dai ricercatori delle cooperative sociali onlus Matrix e Il Girasole ed è stato realizzato con il contributo di Fon.Coop, il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua destinato all’aggiornamento strategico delle cooperative. I ricercatori hanno osservato la situazione dei servizi socio-sanitari del territorio di Firenze e provincia e la popolazione interessata dai servizi delle cooperative. La ricerca ha coinvolto enti, associazioni di utenti, di familiari e soggetti legati a specifiche attività caratteristiche del territorio attraverso questionari sviluppati e somministrati ad hoc. Il tema centrale è stata la qualità della vita: le difficoltà, le persone di supporto, il giudizio sulla conoscenza dei servizi socio-sanitari sul territorio, i servizi ai quali si sono maggiormente rivolti, i servizi ritenuti carenti sul territorio, le tematiche sulle quali si vorrebbero maggiori informazioni, le modalità considerate più efficaci per veicolare le informazioni, la qualità percepita delle informazioni erogate da vari servizi e figure professionali la qualità della relazione con diversi operatori socio-sanitario. Tra i soggetti del campione studiato pazienti cronici, operatori dei servizi, donne in gravidanza, farmacisti, medici, etc.

Per informazioni sul convegno e sulla ricerca: dr.ssa Ornella Bucci o dr.ssa Marianna Cosco, psicologhe e co-autrici dello studio.

telefono: 0552008238 e-mail: segreteria@coopmatrix.it

Articolo su “La Nazione”

SE PER MOLTI il lavoro in questo periodo è un obiettivo sempre più difficile da raggiungere, per chi ha disabilità o disagio psichico è diventato un’utopia. Eppure proprio per queste persone un’occupazione significa tanto, tantissimo: attraverso il lavoro possono integrarsi, sentirsi utili, crescere, mettersi alla prova, credere in se stessi, diventare cittadini attivi. Proprio per dare una possibilità occupazionale ai disabili, in questi giorni è stato messo online il sito www.lavoriamoperfirenze.it, realizzato da Matrix Onlus in collaborazione con aziende profit leader in diversi settori produttivi. «Il sito – spiega il presidente di Matrix Giuseppe Guazzelli – dà l’avvio a una comunicazione sociale a sostegno di questi servizi, sostenendoli con ula produzione e distrubuzione di prodotti come t-shirt, calendari e altri prodotti».
Sul web vengono specificate tutte le attività e i progetti che l’iniziativa cerca di sviluppare e sostenere, laboratori produttivi e di preparazione lavorativa e orientamento per persone con disabilità.
Tra questi ci sono i laboratori di preformazione, certificazione delle competenze e orientamento al lavoro per persone svolti al Circolo Arci Manetti di San Pietro a Ponti o in aziende, un’iniziativa per ampliare la produzione di un’azienda agricola attraverso l’esternalizzazione a un’impresa sociale di nuovo lavoro, un progetto di formazione nel settore dei servizio postali, preformazione nel settore della pelletteria e un lavoratoria che sarà realizzato nella zona del viale Europa.

LA SINTESI del progetto portato avanti da Matrix è in una foto in bianco e nero di Leonardo Baldini ispirata all’immagine “Lunch atop a Skyscraper (New York Construction Workers Lunching on a Crossbearn” del 1932 di Charles C. Ebbets, ma i protagonisti sono i ragazzi e futuri lavoratori di Matrix. La fotografia fa da copertina al calendario 2013 della onlus che gestisce centri diurni e residenziali per persone disabili, svolge attività socio-educative e formative per l’inserimento lavorativo, percorsi personalizzati per l’inclusione sociale, il tempo libero e lo sport.
Insieme al calendario è in distribuzione anche una maglietta con ricavato destinato ai progetti di Matrix.

www.lavoriamoperfirenze.it